VILLARICCA, IL SINDACO GAUDIERI: DOPO IL DOCUFILM DI CRESPI, INTITOLIAMO UNA STRADA A TORTORA

Di Monica Gasbarri – Il ricordo dell’uomo Enzo Tortora passa anche per i piccoli/grandi gesti simbolici: il comune di Villaricca, nel Napoletano, ha votato all’unanimità la mozione con la quale i consiglieri Michele Cimmino e Francesco Mastrantuono proponevano di intitolare una strada o una piazza a Enzo Tortora, e l’iniziativa si trasforma in una grande festa per il Comune che già aveva dato spazio alla vicenda del presentatore di Portobello, ospitando il documentario che l’ha riportata d’attualità.

Dopo la proiezione di “Enzo Tortora, una ferita italiana” di Ambrogio Crespi, infatti, a Villaricca non sono rimasti con le mani in mano e la voglia di celebrare la dignità e il coraggio di quest’uomo è culminata in un atto concreto dell’Amministrazione.

Merito soprattutto del documentario – spiega a Tazebaonews il sindaco di Villaricca, Francesco Gaudieri – che ha saputo riaccendere la fiammella dell’attenzione e dell’interesse anche in chi, a causa dei tanti anni trascorsi ormai dalla tragica morte di Tortora, poteva averne dimenticato la forza e l’esempio.

Sindaco, cosa significa per Villaricca una strada dedicata a Enzo Tortora?

Come amministrazione abbiamo dato grande attenzione a questa vicenda umana che ha visto coinvolto un personaggio così importante e che è stata rappresentata ampiamente a livello giornalistico e documentale; ci ha colpito molto, poi, la straordinaria dignità di Enzo Tortora: di fronte alle più grandi avversità di ogni ordine e grado è sempre riuscito a mantenere saldo il rispetto della persona umana, che ha continuato a credere nelle istituzioni e a lottare per le istituzioni.

La popolazione come ha risposto a questa iniziativa?

Già avevamo avuto un primo sentore dell’interesse su questa vicenda quando lo scorso anno abbiamo presentato il documentario di Ambrogio Crespi su Enzo Tortora: c’era stata una bella partecipazione da parte del territorio e lo stesso era accaduto in Consiglio comunale. Di sicuro la cittadinanza tutta sarà contenta di avere una strada dedicata a un personaggio come Tortora.

L’amministrazione come ha accolto la proposta approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale?

A monte c’è stata la sollecitazione del documentario, che ha riportato all’attenzione anche delle istituzioni questa storia; dopodiché i Consiglieri Comunali hanno lanciato una mozione specifica per intitolare una strada a Enzo Tortora. Una mozione che, devo dire, ha dato vita a un dibattito interessante sulla figura e sulla vita del noto presentatore; il Consiglio Comunale l’ha esaminata proprio come prima questione all’ordine del giorno e l’ha votata all’unanimità di consensi, proprio a sottolinearne l’importanza anche per la nostra cittadina.

Quindi, quanto e come ha influito la proiezione del docufilm di Ambrogio Crespi?

Certamente ha contribuito a riaccendere l’attenzione che si era un po’ sopita se vogliamo, ma solo perché sono passati molti anni. E’ stato un momento importante soprattutto per i più giovani che non avevano nemmeno conoscenza di questa vicenda. Proprio il documentario è riuscito a risvegliare l’interesse e ha fatto maturare nei più l’interesse per questa storia. Il documentario è stato un momento importantissimo per riprendere questo discorso e per portarlo avanti.

Fonte: TazebaoNews

Login

Welcome! Login in to your account

Remember meLost your password?

Lost Password