Speciale tornado in Oklahoma, immagini shock della tempesta che ha travolto gli Usa

Midwest degli Stati Uniti, Oklahoma City. 20 maggio 2013. Alle 14:56 il mondo si ferma: un enorme tornado, già definito uno dei più distruttivi della storia, spazza il suolo per oltre quaranta minuti seminando devastazione e terrore ovunque.

Un fronte di oltre 3 chilometri e raffiche di vento fino a 320 chilometri di velocità, hanno raso al suolo il sobborgo di Moore per un bilancio, assolutamente provvisorio di 24 morti accertati, di cui 7 bambini; oltre 100 persone estratte vive dalle macerie; centinaia di case distrutte, migliaia di famiglie senza acqua e corrente, almeno due scuole elementari e un ospedale distrutti. Poi solo sbigottimento, paura, incertezza. Negli occhi degli abitanti di Oklahoma City il terrore e il ricordo della tragedia del 1999, quando un altro devastante tornado colpì la città abbattendosi già all’epoca proprio sul sobborgo di Moore.

Ora, nel day-after si scava tra le macerie, si cercano i sopravvissuti, si tenta di recuperare alcuni dei propri beni, dei propri oggetti, delle proprie cose, trascinati da una parte all’altra dalla furia del vento. Nessuno si vuole arrendere alla tragedia.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember meLost your password?

Lost Password