SICILIAINFORMAZIONI: “CAPITANO ULTIMO”, IL NUOVO FILM DI AMBROGIO CRESPI

Un viaggio nel mondo dell’uomo che ha arrestato Totò Riina e che per questo è diventato il simbolo della lotta alla mafia fatta sul territorio e non nei talk show. Un universo che comprende una comunità che aiuta i disagiati, soprattutto minorenni, i “Volontari del Capitano Ultimo”, messa su grazie al cuore di Raoul Bova e delle nazionali attori e cantanti che a suo tempo organizzarono  la prima raccolta fondi.

Nel docufilm l’io narrante è così quello di Sergio De Caprio, il nome civile del Capitano Ultimo, mentre proprio Raul Bova introduce e spiega come è nata l’iniziativa di costruire un “pianeta di bontà” intorno alla figura di un eroe antimafia.

Si tratta dell’ultima opera di Ambrogio Crespi che dopo aver lavorato per diversi anni  alla produzione di numerosi spot pubblicitari per le principali aziende italiane e internazionali (Tic Tac con Michelle Hunziker, Peroni, Swatch, Pasta Agnese, Lancia, ecc. ecc.) adesso è impegnato nella produzione di documentari con risvolti importanti dal punto di vista sociale: nel 2013 ha realizzato  “Enzo Tortora, una ferita italiana”, docufilm che ha portato in tour in giro per l’Italia e l’Europa, e con il quale nel 2014 ha vinto il SIFF – Salento International Film Festival – nella sezione dedicata ai documentari. Sempre nel 2014, stavolta in occasione del Taormina Film Fest, ha presentato il suo ultimo docufilm: “Capitano Ultimo, le ali del falco” in cui racconta la realtà dell’associazione creata dal Capitano Sergio De Caprio e che vede la partecipazione di Raoul Bova.

Il ricavato della vendita del documentario va a sostenere le iniziative dell’ “Associazione Volontari del Capitano Ultimo”, organizzazione e casa famiglia  al cui sostegno è coinvolto ormai da tempo il noto attore Raul Bova.

Fonte Siciliainformazioni.com

Login

Welcome! Login in to your account

Remember meLost your password?

Lost Password