MARCELLO ELIA E GIUSEPPA ROSSODIVITA: IL PROCESSO TORNA INDIETRO. IL PM RINUNCIA AL PENTITO

I miei avvocati Marcello Elia e Giuseppe Rossodivita hanno rilasciato una nota congiunta, che riporto qui di seguito, per fare il punto della situazione alla luce degli sviluppi di questa mattina.

“Questa mattina l’ VIII sezione penale del Tribunale di Milano si è dichiarata incompetente, rimandando gli atti al Pubblico Ministero”.  “Quindi la posizione attuale del nostro assistito è la seguente:

Ambrogio Crespi, ad oggi, non è rinviato a giudizio; infatti, dopo l’eventuale richiesta del Pubblico Ministero, l’altrettanto eventuale rinvio a giudizio sarà stabilito solo all’esito dell’udienza preliminare che si terra’, in data da stabilire, davanti al Gup. Inoltre, abbiamo preso atto con soddisfazione, della rinuncia della Procura ad inserire, tra gli altri, nel proprio elenco dei testimoni d’accusa il pentito su cui si era fondata buona parte dell’ordinanza di arresto del 10 ottobre 2012, revocata dopo sette mesi.

Siamo certi che la situazione – concludono Elia e Rossodivita – sta progressivamente dipanandosi e abbiamo accolto con grande soddisfazione il cambio di atteggiamento dell’accusa, per il quale ci auguriamo  una pronta definizione della posizione del nostro assistito che mira a dimostrare in maniera imprescindibile la totale estraneita’ di Ambrogio Crespi dai fatti contestati.”

Login

Welcome! Login in to your account

Remember meLost your password?

Lost Password