DOCUFILM DI AMBROGIO CRESPI, “ENZO TORTORA UNA FERITA ITALIANA” IN TOUR IN SICILIA – VIDEO

Enzo Tortora di Ambrogio Crespi

Il 18 e il 19 dicembre “Enzo Tortora, una ferita italiana” è arrivato in Sicilia, grazie all’organizzazione di Giuseppe Arnone, responsabile per la sede provinciale di Agrigento dell’Università Telematica delle Scienze Umane Niccolò Cusano’. Insieme ad Andrea Mancia, ho presentato personalmente il docufilm in 4 location: all’Auditorium Gallo di Agrigento; al Caffè Italia Sala Convegni Piazza Cavour Favara;ail Palazzo Tomasi di Lampedusa di Palma di Montechiaro; e alla Biblioteca comunale “G. Zagarrio” di Ravanusa.

Di seguito riporto un articolo pubblicato su Italia-24news con un video delle tappe salienti del tour. 

DOCUFILM DI AMBROGIO CRESPI, “ENZO TORTORA UNA FERITA ITALIANA” IN TOUR IN SICILIA – VIDEO

Enzo Tortora, una ferita italiana”, del regista Ambrogio Crespi, continua il suo tour in giro per l’Italia e anche oltre i confini del Belpaese.

A pochi mesi dalla sua realizzazione, il docufilm ha conquistato uno straordinario successo e ottenuto applausi e consensi anche oltre i confini nazionali.

A lanciarlo, paradossalmente, è stata la sua esclusione dal Festival del cinema di Roma, che ha spinto ben 50 parlamentari bipartisan a fare appello al presidente Laura Boldrini per proiettarlo alla Camera. Il documentario è stato così mostrato, per la prima volta, lo scorso 12 novembre dove, in un’affollatissima Aula presso la sede distaccata di Montecitorio a via di Campo Marzio, ha raccolto lacrime e commozione da parte di deputati e senatori.

Accogliendo le richieste arrivate da più parti, il sindaco di Roma Ignazio Marino e l’assessore alla Cultura Flavia Barca hanno poi messo a disposizione l’Ara Pacis per proiettare pubblicamente “Enzo Tortora, una ferita italiana”. E così, con un tutto esaurito, il lavoro di Ambrogio Crespi è stato presentato il 21 novembre in una sala del prestigioso museo nel cuore della Capitale.

L’eco del docufilm, che gode dello straordinario contributo di personaggi quali Marco Pannella, è giunta anche Oltralpe. A richiederlo, infatti, Claudio Radaelli, professore ordinario di Scienza politica e direttore del Centro di eccellenza Jean Monnet Centre for European Governance, che ha presentato lo scorso 9 dicembre il docufilm a studenti e professori della prestigiosa Exeter University.

Proiezione in Sicilia del docufilm di Ambrogio CrespiSempre nel mese di dicembre, il documentario è sbarcato in Sicilia grazie all’organizzazione di Giuseppe Arnone, responsabile per la sede provinciale di Agrigento dell’Università Telematica delle Scienze Umane Niccolò Cusano’.  

Sull’isola è stato visto da centinaia di studenti, cittadini e esponenti del mondo politico in quattro appuntamenti presso l’Auditorium Gallo di Agrigento; il Caffè Italia Sala Convegni Piazza Cavour Favara; il Palazzo Tomasi di Lampedusa di Palma di Montechiaro; e la Biblioteca comunale “G. Zagarrio” di Ravanusa.

La prossima tappa sarà il capoluogo lombardo, dove il docufilm approderà il 4 febbraio, nella Sala Alessi di Palazzo Marino, sede del Comune di Milano. Il 18 dello stesso mese, sarà poi replicato presso l’Università commerciale Luigi Bocconi. Data quest’ultima da confermare.

A presentarlo, nei vari appuntamenti siciliani, lo stesso regista Ambrogio Crespi, Francesca Scopelliti, compagna di Enzo Tortora, e Andrea Mancia, coordinatore editoriale.

La nostra redazione, presente sul posto, ha realizzato un video che racconta le tappe principali del tour.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password