COMUNICATO STAMPA DELL’AVVOCATO MARCELLO ELIA RELATIVO ALL’UDIENZA TENUTASI OGGI A MILANO

Riporto testualmente il comunicato stampa del mio avvocato Marcello Elia

“In riferimento al comunicato dell’ANSA sotto riportato, avente per oggetto la testimonianza del collaboratore di giustizia Luigi Cicalese che ha avuto luogo all’udienza tenutasi oggi, l’avv. Marcello Elia, difensore di Ambrogio Crespi, precisa quanto segue:

1) Secondo il pentito Luigi Cicalese, Bobo Craxi si sarebbe candidato sindaco di Milano nel 2006: circostanza assolutamente falsa!

2) Sempre secondo il pentito Luigi Cicalese, per appoggiare tale candidatura avrebbe cercato di reperire voti presso i propri familiari tutti residenti in Calabria: da quando in qua i voti per i candidati sindaci di Milano si reperiscono in Calabria??????

3) Si ricorda che Luigi Cicalese, dopo ben 15 anni dall’omicidio della compagna Moira Piazzolla, aveva affermato:

– di essere il mandante di tale omicidio;
– Che tale omicidio sarebbe stato organizzato da Emanuele Piazzese e materialmente eseguito da Giuseppe Liria

4) Giuseppe Liria venne assolto dalla Corte d’Assise d’Appello ai sensi dell’art. 530 co. 2 c.p.p. per non aver commesso il fatto, ritenendo insussistenti i riscontri individualizzanti nei suoi confronti, sentenza poi confermata dalla Corte di Cassazione

Emanuele Piazzese viene assolto dalla Corte di Cassazione che ha testualmente affermato: “L’insussistenza di riscontri esterni individualizzanti nei confronti di Piazzese Emanuele è stato decisivo ed impone l’assoluzione del ricorrente”, giudicando quindi le dichiarazioni rese da Cicalese non supportate da nessun elemento probatorio.

5) Un’ultima considerazione è doverosa: nel Comunicato ANSA si legge: “Secondo l’ accusa Crespi, utilizzando anche Cicalese come tramite, in occasione delle elezioni Regionali del 2010 avrebbe procurato preferenze a favore di Zambetti, accusato di voto di scambio con la ‘ ndrangheta”.
Tale affermazione ha dell’incredibile in quanto la Procura della Repubblica di Milano nemmeno lontanamente si è mai sognata di sostenere tale inverosimile circostanza dato che Cicalese (arrestato per l’ennesima volta a giugno 2007) nel 2010 era da ben 3 anni che era in carcere essendo stato condannato (per quanto è dato sapere) per plurimi reati tra cui omicidio, rapine, numerose estorsioni, traffico di stupefacenti e chissà che altro.

Tutto questo per amore della verità storica e processuale che siamo certi emergerà nella oramai prossima decisione del tribunale di Milano”.

Studio Legale Avv. Marcello Elia
Milano, 20122, Corso di Porta Vittoria n. 28; Tel. +39(0)255199040 / + 39 (0)255199267; Fax +39(0)255199241.
Skype : marcello.elia2

Login

Welcome! Login in to your account

Remember meLost your password?

Lost Password