CAMPANIA24NEWS: POMPEI, MANFREDI: “PROIETTARE TORTORA DI AMBROGIO CRESPI PER NON DIMENTICARE”

“Ho accolto con favore l’elezione di Nando Uliano perché mi sembrava il candidato più innovativo nella particolare competizione elettorale di Pompei, ma sicuramente la nomina di Diego Marmo mi ha colto abbastanza di sorpresa”, così Massimiliano Manfredi, deputato Pd e membro della Commissione antimafia, ha commentato a Campania24news il nuovo incarico assunto dall’ex magistrato che, nel 1985, pronunciò una durissima requisitoria contro Enzo Tortora, il volto noto di Portobello ora ricordato come l’emblema della malagiustizia. “Per carità – ha aggiunto Manfredi – nessun pregiudizio nei confronti della persona, ma il suo legame rispetto ad una vicenda che ha segnato una brutta pagina in merito all’errore giudiziario del caso Tortora, non potrà mai essere dimenticato”. Per il parlamentare, tuttavia, “dato che bisogna guardare avanti e credo che sia stato questo lo spirito del sindaco Uliano a nominarlo, sarebbe bello che il sindaco e l’assessore promuovessero, come ha già chiesto il collega Anzaldi, la proiezione del bellissimo docufilm “Enzo Tortora, una ferita italiana” di Ambrogio Crespi, e a margine si potesse dibattere su questa vicenda, anche in prospettiva della futura riforma della giustizia annunciata dal Presidente Renzi e dal ministro Orlando, con uno dei diretti protagonisti della vicenda medesima. Sarebbe una grande opportunità per tutti noi, alla quale mi piacerebbe partecipare”. Michele Anzaldi, infatti, con un editoriale pubblicato sull’Huffington Post ha lanciato ieri un appello a Uliano affinché attraverso le immagini del documentario di Ambrogio Crespi rinnovi il ricordo di Tortora ma soprattutto dia modo a Marmo di porgere quelle doverose scusa alla famiglia della vittima del più grande caso di malagiustizia della nostra storia.

Fonte Campania24News

Login

Welcome! Login in to your account

Remember meLost your password?

Lost Password