ANSA: FILM TORTORA IN SARDEGNA, “ORA BASTA CON MALA GIUSTIZIA”

Dopo il no del Festival di Roma il film documentario su Enzo Tortora di Ambrogio Crespi e’ sbarcato in Sardegna per “Florinas in giallo”, in occasione del Festival nel piccolo centro sassarese. “E’ un’ulteriore occasione per mantenere viva la memoria e la storia di un uomo, diventato un simbolo della mala giustizia” ha detto il regista del docufilm “Enzo Tortora – una ferita italiana” alla serata inaugurale della rassegna dedicata al tema “L’Italia rubata – La mala giustizia”, alla quale partecipano anche il deputato Pd Michele Anzaldi e il giornalista Alberto Urgu. “Il film con questo ulteriore tributo – ha spiegato Crespi – raggiunge le oltre 40 proiezioni in Italia e all’estero decretando che sul caso Tortora c’e’ ancora fame di conoscenza e di studio. Tortora con la sua storia ha mostrato come una vita e una famiglia possano essere distrutte in pochi minuti e come, l’ombra del sospetto, anche per chi da quella vicenda ne usci’ assolto, rimanga un marchio di infamia indelebile”. “La mia intenzione – ha aggiunto il regista – e’ quella di raccontare un caso giudiziario e al contempo far riflettere. Ho voluto proprio raccontare questo. Un caso, un esempio di vita distrutta che potrebbe essere simile a molte persone che ancora oggi non hanno voce per gridare la propria innocenza. Ogni volta che viene proiettato il docufilm sento che le coscienze si smuovono. ‘Enzo Tortora – una ferita italiana’ – ha concluso Crespi – vuole proprio fare questo: sensibilizzare affinche’ una mala giustizia lasci il posto ad una buona giustizia”.
Fonte Ansa

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password